Un elegante matrimonio nella campagna canavesana

Organizzare il matrimonio di Andrea e Izabela è stato semplice e divertente e non li ringrazierò mai abbastanza per essersi fidati di me.

Per Izabela, originaria della Transilvania era importante mostrare ai propri cari il lato più dolce della campagna canavesana il territorio dove vive con Andrea, ma nel contesto di una festa in ogni caso elegante.Abbiamo quindi optato per una location semplice e rustica come la bella cascina “Da Enrietto”  scegliendo per gli allestimenti floreali una palette dai toni rosati estremamente delicati come quelli utilizzati per il bouquet, ma con alcuni twist del contrappunto cromatico rosa intenso conferito dal fiore della veronica all’interno dei centrotavola.

Il legame al territorio è stato proposto anche nei cadeaux che sono stati donati agli ospiti ovvero dei biscotti tipici chiamati “Canestrelli” che un tempo si realizzavano con grandi feste e  con il contributo nella loro preparazione di tutta la comunità che abitava proprio a Tonengo, il paese dove Andrea ha sempre vissuto.

Credo fortemente nel recupero e nella riproposizione in chiave contemporanea di usanze legate ai luoghi del cuore, usanze che altrimenti andrebbero inevitabilmente perdute. I biscotti, che sono stati realizzati dai parenti dello sposo proprio come si usava un tempo, sono stati poi confezionati in sacchetti di juta timbrati a mano con grafica coordinata.

Sul far della sera le lucine sopra i due tavoli imperiali hanno contrubuito al clima di intima festa, culminata degustando un’ottima naked cake decorata con fiori a tema.

Ho vissuto un clima di festa in un contesto multiculturale (parte degli invitati provenivana oltre che dalla Transilvania, anche della Spagna) ed è stato bellissimo.